Crea sito

Category Politica

Comunicato Stampa

Dicembre 29, 2015 Mobilità e TrasportiPoliticaUrbanistica

COMUNICATO STAMPA Roma 23/12/2015

In questi giorni alcuni residenti di Morena hanno ricevuto non la classica lettera di Babbo Natale bensì quella di un legale che, pretestuosamente, chiede in nome e per conto delle cooperative/costruttori del Piano di Zona Morosina delle somme (si parla di 300.000 euro per ciascun residente coinvolto) a titolo di risarcimento per i “danni” che questi residenti avrebbero provocato.
I “danni” in questione, precisa il Coordinatore della Comunità Territoriale del VII Municipio, consisterebbero nell’aver pacificamente dimostrato un dissenso a fronte di una prevista urbanizzazione (il PdZ 167 Morosina ed altre due lottizzazioni private per un totale di circa 800 nuovi residenti) in assenza di opere infrastrutturali di viabilità (tranne un previsto allargamento di Via Fratelli Wright) soprattutto di collegamento verso la Via Anagnina.
Chi ha la sventura, prosegue Battisti, di percorrere le strade di Morena nelle ore di punta ben conosce la drammatica situazione di viabilità, che potrebbero solo essere aggravata da una nuova urbanizzazione.
Per quanto sopra la Comunità Territoriale del VII Municipio esprime la sua totale solidarietà ai residenti di Morena raggiunti dalla richiesta di risarcimento danni; lettera il cui chiaro intento intimidatorio non deve far passare in secondo piano la vera richiesta risarcitoria: cioè quella dei cittadini di Morena e Ciampino nei confronti degli amministratori della cosa pubblica che, negli anni passati, hanno approvato progetti carenti, non hanno vigilato sulla sostenibilità e fattibilità dei carichi urbanistici lasciando ora i cittadini alle prese con la difesa del loro territorio e della loro qualità di vita.
In una sola parola, ancora una volta i cittadini sono “cornuti e mazziati”!
Chiediamo quindi, conclude Battisti, che seppur in presenza di eventuali azioni legali e/o della magistratura la politica non si sottragga ai propri obblighi e si ponga invece, al di là dei buoni intenti e delle dichiarazioni, come interlocutoreserio ed affidabile per risolvere o quantomeno attenuare la situazione di forte tensione sociale che si sta creando in quel quadrante della città.

Read More

Don Bosco torna la piazza dell’antimafia, cittadini e associazioni gli “anticorpi” sociali

Novembre 9, 2015 CulturaPolitica

Da RomaToday

Per tutto il pomeriggio cittadini, comitati, associazioni a scout si sono riuniti alternando dal palco diversi interventi. Presenti anche la presidente del VII municipio Susi Fantino e la giornalista antimafia Federica Angeli

Redazione 8 Novembre 2015
Piazza Don Bosco sabato 7 novembre (foto Facebook Francesco Laddaga)

Piazza San Giovanni Bosco non smette di essere il simbolo dell’antimafia. A poco più di due mesi dai funerali-show del Casamonica ma a soli due giorni dall’avvio del maxi-processo di mafia capitale, si è nuovamente riempita di cittadini, associazioni, comitati e scout. L’intento è chiaro: “Mafia capitale in aula, antimafia sociale in piazza”. Un modo per rendere visibile quegli “anticorpi” che secondo il presidente dellAnac Raffaele Cantone sono venuti a mancare nella Capitale. Per far serntire che la società civile è presente ma anche solo per incontrarsi.

“Cittadini e cittadine si mobilitano per difendere la Costituzione, la democrazia e la libertà in tutte le sue declinazioni e combattere contro tutte le mafie e la corruzione. La cittadinanza assume un ruolo di presidio, controllo e garanzia per il cambiamento della nostra città”. Un piccolo palco ha visto susseguirsi tante voci, esperienze, proposte. Tra i presenti anche la presidente del VII municipio Susi Fantino e Federica Angeli la giornalista antimafia che intervenne anche alla manifestazione organizzata dal Pd all’inizio di settembre.

“Ringraziamo le molte persone che si sono fermate anche per pochi minuti, a Piazza Don Bosco per dare un segnale e per manifestare contro tutte le forme mafiose che si sono ormai subdolamente insinuate nel tessuto della vita civile e politica” scrive in una nota Maurizio Battisti il Coordinatore della Comunità Territoriale del VII Municipio. “Per noi ogni luogo ed ogni occasione nella quale si tenti di far prevalere la legalità, la trasparenza, il bene e l’interesse comune è una manifestazione tangibile contro il sistema e la mentalità mafiosa. Come Comitati di Quartiere ed Associazioni occupandoci quotidianamente sul territorio di opere di urbanizzazione non terminate, di consorzi che decidono da soli le opere da effettuare sul territorio, di convenzioni urbanistiche di cui non si sa che fine abbiano fatto i soldi da versare nelle casse pubbliche e che non portano benifici alla collettività, di punti verdi qualità assegnati con procedure poco trasparenti, noi in questo modo cerchiamo di far prevalere l’interesse della collettività mettendo in luce e denunciando tutte quelle operazioni speculative e quelle poco trasparenti che hanno spesso il fine di agevolare pochi a scapito di molti. Questo è il nostro modo di dire no alle mafie e ai sistemi corrotti e poco trasparenti”.

Read More

Piazza contro le Mafie

Novembre 8, 2015 CulturaPolitica

COMUNICATO STAMPA

Ieri è stata una bella giornata di partecipazione e di festa e desideriamo quindi ringraziare, a nome della Comunità Territoriale del VII Municipio e degli altri organizzatori, le molte persone che si sono fermate anche fosse per pochi minuti, a Piazza Don Bosco per dare un segnale e per manifestare contro tutte le forme mafiose che si sono ormai subdolamente insinuate nel tessuto della vita civile e politica.
Per noi, prosegue il Coordinatore della Comunità Territoriale, ogni luogo ed ogni occasione nella quale si tenti di far prevalere la legalità, la trasparenza, il bene e l’interesse comune è una manifestazione tangibile contro il sistema e la mentalità mafiosa.
Noi come Comitati di Quartiere ed Associazioni occupandoci quotidianamente sul territorio di opere di...

Read More

Manifestazione contro le mafie

Novembre 6, 2015 CulturaPolitica

antimafia-sociale-volantino-fronte

Read More

Comunicato su crisi Giunta e richiesta dibattito

Ottobre 15, 2015 Politica

LA CRISI DELLA GIUNTA MARINO VA RIPORTATA ALLA LUCE DEL SOLE, DENTRO LE AULE DELLE ISTITUZIONI RAPPRESENTATIVE.

“Ormai da diverso tempo a Roma stanno accadendo cose assai gravi”. Lo afferma Maurizio Battisti coordinatore della Comunità Territoriale del VII Municipio. “L’estensione annosa e pervicace della corruzione e del malaffare a livelli anche istituzionali politico-amministrativi – prosegue Battisti – è stata scoperchiata dall’inchiesta della Procura ‘Mafia capitale’. Oggi si aggiunge, con le dimissioni del Sindaco Marino, una crisi nata su questioni, come gli scontrini su spese di rappresentanza del Sindaco, la cui veridicità non è ancora ben chiara e accertata. Se lo fosse configurerebbero certamente un comportamento censurabile.

Non si sfugge all’impressione, però, che gli “scontrini” stiano coprendo uno scontro politico dai lati oscuri e non chiari, al cui interno si siano saldate motivazioni politiche ineccepibili, in ordine alle capacità amministrative del Sindaco di far funzionare la città, e motivazioni di potere, di piccoli e grandi interessi, di piccole e grandi rendite, che si sono sentite minacciati e che da sempre ostacolano il buon governo della città. Interessi economici e politici che sono stati il brodo di coltura del fenomeno corruttivo e mafioso di “Mafia capitale”.

Come che sia, e proprio perché la città esige chiarezza, – prosegue Battisti – la crisi politica che porta al commissariamento definitivo dell’amministrazione comunale deve uscire dalla penombra degli intrallazzi politici, dei reciproci ricatti e minacce ed essere riportata dentro le Istituzioni elettive e rappresentative. Nell’aula dell’assemblea capitolina e in quelle dei Municipi deve potersi svolgere un dibattito alla luce del sole, che dia a tutti i rappresentanti politici la possibilità di dire la loro e di assumersi per intero tutte le responsabilità in...

Read More