Crea sito

Consorzi Municipio VII: i cittadini chiedono più trasparenza

Febbraio 4, 2015 Politica

La Comunità Territoriale del Municipio VII torna a chiedere alla Giunta Marino più “trasparenza e partecipazione” sull’utilizzo degli oneri a scomputo che versano le associazioni consortili

Trasparenza e partecipazione nelle scelte. Le realtà associative che fanno parte della Comunità Territoriale del VII, tornano a chiedere un incontro a Roma Capitale, per discutere dei loro quartieri. Ed in particolare, dell’utilizzo delle risorse derivanti dagli oneri a scomputo.

LO SCOLLAMENTO – Non è la prima richiesta del genere. Già lo scorso 18 ottobre, un’analoga istanza era stata rivolta all’Assessore Masini. Con una lettera si chiedeva di affrontare le “problematiche relative alle ‘Associazioni Consortili di Recupero Urbano’ che, nel tempo, hanno fatto registrare un completo scollamento di rapporto con la cittadinanza e le esigenze condivise”.

LA CARENZA DI SERVIZI – Come Maurizio Battisti, portavoce della Comunità territoriale ha fatto notare, “questa richiesta non ha avuto alcuna risposta sebbene il tema sia di grande interesse per i cittadini e per l’Amministrazione comunale perché riguarda risorse pubbliche, anche ingenti, già pronte che dovrebbero essere spese in territori periferici dove la cronica carenza di servizi è notoria”.

LA RICHIESTA DI INCONTRO – Il problema che viene sottolineato, risiede nel fatto che “Nel territorio del VII Municipio, in ragione anche di un controllo delle Istituzioni preposte che riteniamo carente,  i principi fondanti della trasparenza e del coinvolgimento sociale – scrive Maurizio Battisti – riguardo alle scelta delle opere cui si indirizzano, vengono traditi”. Per discutere dell’utilizzo di queste risorse, è stato chiesto all’Assessore ai Lavori Pubblici Maurizio Pucci, a quello alla Legalità e Trasparenza Alfonso Sabella ed al Vicesindaco Nieri, un incontro in Campidoglio.

Tratto da Roma Today del 03/02/2015