Crea sito

Report su ultimi incontri-audizioni

Dicembre 14, 2013 AmbienteMobilità e TrasportiPolitica

La Comunità Territoriale del VII Municipio unitamente ai Cdq che hanno voluto partecipare ha avuto in queste due ultime settimane alcuni appuntamenti istituzionali importanti che vogliamo segnalare.

Abbiamo avuto la possibilità di esporre nella Commissione municipale di Garanzia presieduta dalla consigliera Flavia Cerquoni la questione della delibera di Giunta sui centri invernali per ragazzi disagiati dai 4 ai 14 anni sotto il profilo di eventuali abusi edilizi presenti nella struttura affidataria TC Garden. Allargando il discorso anche agli altri abusi presenti nel Parco degli Acquedotti. Per ciò che riguarda il campo delle politiche sociali l’opportunità in generale di affidamenti diretti consentiti dalla legge di progetti al di sotto dei 40 mila euro ad enti o strutture l’assessore Antonelli ha definito tale modalità un’eccezione dovuta alla ristrettezza dei tempi in cui la Giunta si è trovata ad operare impegnandosi nel futuro ad adire strade più diversificate. Quanto agli abusi presenti nella struttura TC Garden è stata ribadita la loro esistenza, ma essendo materia a disposizione della magistratura inquirente, ci è stato detto dagli Uffici presenti che non se ne può venire a diretta conoscenza. La Comunità Territoriale ha ribadito in via di principio che là dove l’Amministrazione pubblica abbia un contenzioso aperto con un soggetto privato non dovrebbe avere rapporti economici con il medesimo, a nessun titolo, fino al superamento del contenzioso suddetto.

Sempre sugli abusi edilizi nell’area del Parco archeologico dell’Appia antica la Comunità Territoriale ha avuto un incontro con il Commissario all’Ente Parco Mario Tozzi. Oltre alla segnalazione degli abusi evidenti (nuova pizzeria-bisteccheria su via delle Capannelle 215, smorzo edilizio a via del Quadraro, baracche sotto la Torre del Fiscale, autodemilitori alla Caffarella ecc.) si sono trattate altre questioni attinenti al territorio del Parco: ricostituzione dell’alberatura storica del viale Appio Claudio, piste ciclabili, l’inquinamento del fiume Almone ecc.), Piano di assetto del Parco (giace ancora in approvazione alla Regione) ecc. Sulla ricostituzione dell’alberatura di viale Appio Claudio ci è stata consegnata copia della lettera sollecitativa che l’Ente Parco ha inviato al Municipio e al Comune. Il commissario Tozzi ci ha detto che avrebbero anche pronta una donazione di piante ma che non hanno disponibilità economica per impiantarle. Quanto agli abusi, a parte quello della pizzeria-bisteccheria di via delle Capannelle 215 di cui è sembrato (sic!) non fossero a conoscenza, il Commissario ci ha confermato che loro passano le segnalazioni al Comune per gli abbattimenti o sgomberi in quanto non hanno mezzi e poteri per procedere direttamente. Alla nostra richiesta di avere un elenco delle segnalazioni finora effettuate ci è stato risposto che non potevano darcelo perché su dette segnalazioni vige il segreto istruttorio. Così sul TC Garden in particolare su cui però hanno confermato che esiste un fascicolo.

Insomma su questa vicenda degli abusi e dell’abusivismo continua a sussistere, a nostro parere, una incomprensibile nebbia istituzionale.

Regolamento e decentramento. Abbiamo avuto un’audizione nella commissione competente presieduta dalla consigliera Cinzia Lancia. Abbiamo riproposto le questioni di un’adeguata informazione sugli atti e la vita istituzionale di facile reperibilità. E quindi di una sollecita realizzazione del sito web municipale dove poter trovare da parte del cittadino, che è il primo soggetto su cui si fonda la partecipazione, tutta la documentazione necessaria riguardo a: atti di giunta e di Consiglio; verbali delle commissioni; atti amministrativi (avvisi, bandi, gare di appalto e affidamenti diretti ecc.). Inoltre abbiamo sollecitato l’assunzione da parte del nuovo Municipio della delibera dell’ex X Municipio sui Comitati di Quartiere. L’accoglienza di queste richieste è stata piena e condivisa da parte di tutti i consiglieri presenti. Ci aspettiamo quindi un seguito positivo in tempi celeri.

Mobilità e trasporti. Anche qui abbiamo avuto un’audizione generale da parte della commissione municipale competente presieduta dal consigliere Cofano. Sono state riproposte dai Cdq intervenuti (Appio Claudio, Tor di Mezzavia, Porta Asinaria, Nuova Tor Vergata, Comitato 3No) unitamente alla Comunità Territoriale tutte le questioni più importanti. Da quelle di più urgente soluzione a quelle più strategiche: cancellazione dei Pup (Giulio Agricola con ripristino dei luoghi, Tito Labieno, Magna Grecia, Nobiliore); riordino delle linee bus al di là e al di qua del GRA fino al Quadraro; fluidificazione delle uscite dal terminal Anagnina; realizzazione del corridoio di moblità T5 Anagnina-Ciampino-Tor Vergata, linea tramviaria Piazza Cinecittà-Ponte Mammolo come primo pezzo della linea Saxa Rubra-Laurentina; attuazione del piano di nuova viabilità al IV Miglio. Il Comitato 3 No ha chiesto informazioni sulla fermata di treno prevista dal PRG a Lucio Perpetuo e sul Print di Tor Fiscale. Su alcune di queste cose (riordino e razionalizzazione delle linee bus, Pup Magna Grecia) ci è stato detto che la commissione sta lavorando. Sul Pup di Magna Grecia è pronta una risoluzione. E’ stata posta dal Cdq Porta Asinaria la questione opprimente dei cantieri della nuova linea C del metro sul quartiere di San Giovanni al fine di trovare soluzioni che possano alleggerirne l’impatto attualmente soffocante per i residenti.

La Comunità Territoriale ha tenuto a valorizzare le audizioni di commissione delle realtà partecipative del territorio, sia quelle generali che su problemi specifici, come un veicolo fondamentale per una partecipazione reale ed effettiva dei cittadini poiché è nelle commissioni che si preparano gli atti da portare in consiglio municipale per l’approvazione.Per quanto riguarda tutte le questioni esposte nell’audizione della commissione mobilità la Comunità Territoriale ha proposto, raccogliendo anche gli input venuti dai consiglieri Giuliano e Lozzi di avviare una forte interlocuzione con il livello comunale da cui dipendono, di fissare nelle prossime settimaneun incontro con l’assessore comunale alla mobilità Improta per avere risposte certe sulle questioni proposte”. La Comunità Territoriale ha atresì aderito alla proposta del Capogruppo Matronola di attivare una conferenza di servizi per fare chiarezza sulla sorte del PUP di Giulio Agricola.