Crea sito

Consorzi Opere a Scomputo tagged posts

Sempre a proposito dei Consorzi Opere a Scomputo

Dicembre 4, 2014 Politica

Tratto da Roma Today del 10/10/2014

Il Vicepresidente del Consorzio Lucrezia Romana ci scrive per replicare alle affermazioni di Maurizio Battisti, Presidente della Comunità Territoriale del VII Municipio.

Il Vicepresidente dell’Associazione Consortile Lucrezia Romana, Luciano Paiella, ci ha scritto per chiedere di replicare all’articolo da noi pubblicato in data 22 settembre. Il tema è quello degli oneri concessori a scomputo e dei lavori nel Centro Anziani del Parco di Romanina. Riportiamo integralmente la lettera che ci è stata inviata per rispondere alle dichiarazioni di Maurizio Battisti, Presidente della Comunità territoriale del VII, riportate nell’articolo.

“In merito alla notizia apparsa su codesto quotidiano circa l’utilizzo degli oneri concessori a scomputo spesi nel Centro Anziani di Romanina, si fa presente quanto segue:
– la possibilità di scomputare direttamente gli oneri concessori, versati a fronte del ritiro del permesso a Costruire e in sanatoria (ex concessione in sanatoria), deriva dal’art. 39,comma 9 della Legge 724/94 (Condono Berlusconi) , regolati successivamente dal Comune di Roma con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 107 del 15 magio 195 e successive integrazioni ( Deliberazioni di Consiglio Comunale n. 25/205 e 53/209);

– detta possibilità, ha consentito ai cittadini di raggiungere un duplice scopo, quello di controllare che i propri soldi vengano spesi direttamente sul territorio, e, che i lavori decisi dalla collettività vengano effettivamente eseguiti. Precedentemente ciò non era possibile poiché gli oneri della cosiddetta Bucalosi L. 10/78 venivano introitati nelle casse centrali del Comune e spesi secondo logiche generali riguardanti tuto il territorio comunale, invece ora è nata la possibilità di localizzare sia le opere che le risorse.

Inoltre vista e considerata l’impossibilità/incapacità da parte dell’Amministrazione di spendere e realizzare le opere pubbliche necessarie alle Borgate, rimaste per decenni prive di ogni attenzione da parte della politica centrale, e al fine di riqualificare e recuperare are degradate, i consorzi di autorecupero hanno svolto una ben meritevole funzione di recupero della periferia romana gra...

Read More

Consorzi opere a scomputo. I comitati chiedono chiarezza a Comune e VII municipio

Novembre 12, 2014 Politica

La Comunità Territoriale interpella il Campidoglio e chiede un’audizione congiunta alle commissioni municipali urbanistica e lavori pubblici. Un’interrogazione del M5s in attesa di risposta

di Aldo Pirone – 29 ottobre 2014. Da “Abitarearoma.net” giornale on line dei Municipi romani
Il Centro sociale anziani di Romanina è uno dei centri più fiorenti del VII municipio. E’ situato dentro il Parco pubblico; circa dieci ettari di verde conquistati nella prima metà degli anni ’80. Sia il Centro sia il Parco hanno bisogno per le loro encomiabili attività di una struttura con tre bagni, di cui uno a norma di handicap, uno spogliatoio con docce, una biblioteca e una sala da adibire ad infermeria.

La necessità è sacrosanta. Serve a migliorare i servizi, il parco e il centro sociale, che sono un punto di riferimento, di appoggio, di svago e di vita per tanta gente della borgata che ha penato tutta la vita per avere nel suo quartiere sorto con l’abusivismo spontaneo negli anni ’50 e ’60 un minimo di standard urbanistici.

La cosa che però non funziona è che la fonte di finanziamento di questa giusta aspirazione dovrebbero essere gli oneri concessori per le opere di urbanizzazione a scomputo del “Consorzio di Lucrezia Romana” sito ad Osteria del Curato.

Come si sa le opere di urbanizzazione a scomputo degli oneri concessori, per brevità denominate “oper...

Read More